20 Aprile 2024
news
percorso: Home > news > DR1 - SERIE D

DR1 (Serie D): PRONTI, VIA E...VITTORIA!


CM BASKET '84 - BT ALMENNO BASKET
(14-16, 18-18, 19-23, 14-15)

Almenno Basket: Perico 21, Locatelli 20, Zonca 11, Pizzarelli 7, Giuliani 6, Apeddu 2, Forlani 2, Rozzoni 2, Lussignoli 1, Ndaw, Tasca e Tironi n.e

Esordio vincente per la Bergamo Trasmissioni Almenno che a Cassina de Pecchi contro la Cm84 trova i primi due punti di questa nuova serie D chiamata Divisione Regionale 1.
Fieno in cascina importantissimo per provare a compiere una vera e propria impresa chiamata salvezza, un risultato che galvanizza l’intero gruppo (giocatori e staff) dopo una fase estiva di preparazione un po’ complessa a seguito delle varie vicissitudini patite (forfait, infortuni…ferie)
Tuttavia, chiamarla sorpresa significherebbe ridimensionare buona parte del merito della squadra che invece è stata brava a cogliere e gestire ciò che il campo le ha dato e, in alcune fasi cruciali, tolto. Un incontro vissuto di sorpassi e contro sorpassi, lunghi minuti di digiuno offensivo prima dell’una poi dell’altra contendente e poi parziali che non sono mai riusciti ad indirizza in modo definitivo la gara.

Primo quarto: emozione e tensione.
La Bergamo Trasmissioni parte piuttosto contratta a causa dell’inevitabile emozione, di una chimica di squadra ancora da perfezionare e qualche tensione di troppo per via di errori banali da sotto le plance e un gioco “maschio” a protezione del ferro della Cm84.
Trovata la via del canestro dopo diversi minuti, i biancorossoblu (che per questo esordio stagionale sfoggiano la nuova divisa) si sciolgono e, guidati da Locatelli, provano a tenere botta ai padroni di casa capaci di mettere però punti a referto prevalentemente dalla lunetta (tre soli i centri dal campo). La frazione si chiude quindi con il vantaggio ospite di due lunghezze 14-16.

Secondo quarto: Perico-lo 42.
Dopo 10 minuti votati al sacrificio difensivo e zero conclusioni, capitan Perico prende in mano la partita con 3 minuti di “onnipotenza” balistica (1/2 ai liberi 3/4 da tre punti e 1/1 da due) togliendo Almenno dalle sacche di una sterilità offensiva che durava da oltre 6 minuti e che aveva portato i padroni di casa (anche grazie ad una difesa almennese un po’ pigra a rimbalzo) al massimo vantaggio (+7).
Contro parziale pausa lunga che vede gli ospiti a +2 (18 – 18 e 32 -34 il progressivo)

Terzo quarto: “Caldo anomalo”.
Come le temperature anomale di questi giorni, le mani dei ragazzi di Coach Velardo restano belle calde anche dopo l’intervallo e infilano una serie di canestri che risulteranno decisivi a creare quel piccolo solgo che i giovani giocatori ospiti sapranno gestire nelle ultime fasi della quarta frazione. Un 8/11 da due e un 1/1 da tre a cui sommare una precisione chirurgica dalla lunetta (4/4) consentono ad Almenno di chiudere la frazione sul + 6 (19 – 23 parziale 51- 57 il progressivo).

Quarto quarto: Resistere resistere resistere!
La difficile gestione delle rotazioni dei lunghi a causa di infortuni e ritardo di condizione, si aggrava quando a Forlani vengono fischiati nel giro di un paio di minuti il quarto e il quinto fallo e a Giuliani la quarta penalità. Di necessità virtù, lo staff opta per spostare Lussignoli in posizione di ala “forte” (ruolo inedito ma ottimo il sacrificio e l’applicazione nonostante il gap fisico con gli avversari) e successivamente Perico da “falso” centro quando il numero 7 almennese (Giuliani) deve abbandonare il campo per raggiunto limite di falli.
La Cm84 non ne approfitta a pieno e, sebbene domini ovviamente a rimbalzo, la resilienza e il sacrificio dei ragazzi di Velardo, la privano di quasi tutte le opportunità di tiri comodi nel pitturato.
La freddezza dalla lunetta (6/9) e la ritrovata vena realizzativa del “vecio” Pizzarelli consentono alla Bergamo Trasmissioni Basket Almenno di portare a casa il primo foglio rosa di stagione vincendo anche, e meritatamente, il terzo quarto: 14 -15 (65 – 72 il finale).

Bravi tutti compreso chi non ha fatto ancora l’esordio in campo, il gruppo si cementa anche grazie e soprattutto al contributo diretto e indiretto di ogni membro, a prescindere che giochi o meno.

Pronti per la prossima sfida e all’esordio casalingo contro Cavenago Brianza.

#wearealmenno

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie