02 Febbraio 2023
news
percorso: Home > news > Promozione

PROMOZIONE: SORPRESA MA...NON TROPPO!

AZZANESE BASKET STEZZANO - ALMENNO BASKET 57 - 73
(15-18, 9-25, 17-15, 16-15)

Arbitri: Ubbiali - Colosa

Almenno Basket: Pizzarelli 22, Perico 15, Giuliani 13, Santini 10, Lussignoli 7, Rota 2, Espero 2, Bettinelli 2, Vitali, Apeddu, Colleoni

Esistono partite che sulla carta hanno un finale già scontato o almeno cosi dovrebbe essere se ci sofferma a giudicare unicamente la classifica.
Fortunatamente non tutto è scontato o come si direbbe in un noto sport “la palla è rotonda”.

Cosi capita che la Bergamo Trasmissioni Almenno Basket, impegnata in trasferta sull'ostico campo della Azzanese Basket seconda in classifica e con la miglior difesa del campionato, sia nuovamente corsara come accaduto 7 giorni prima in quel di Mapello. Una sorpresa? Probabilmente si ma per chi ha vissuto le ultime settimane accanto ai ragazzi un po' meno, il “colpaccio” era nell'aria e anzi, a dire il vero, è arrivato con qualche giornata di ritardo…

57 – 73 il risultato finale, una vittoria che va al di là dello scarto finale che si ci augura possa essere la svolta della stagione. Un vantaggio incrementato di minuto in minuto, mai messo in discussione nonostante il legittimo e scontato tentativo dei padroni di casa di riequilibrare le sorti della partita provando anche ad alzare i “toni” non solo agonistici ma anche verbali (in certi momenti si è più parlato che giocato) verso avversari e direttori di gara.

Primo quarto: calma apparente.
Il parziale del quarto non rispecchia esattamente quanto visto in campo dove la Bergamo Trasmissioni esegue alla perfezione in fase offensiva il piano gara sviluppando azioni sia a metà campo che in contropiede mentre dietro, dopo una iniziale dignitosa difesa a uomo, la scelta di passare a zona 3-2 permette ai bianconeri di casa di trovare seconde opportunità da rimbalzo e soprattutto tiri aperti da 3 punti sul ribaltamento di lato che consentono di ridurre il gap.

Secondo quarto: dominatio absoluta.
Riordinata la difesa, Almenno continua a macinare gioco (anche piacevole da vedere) in fase offensiva grazie e soprattutto alla capacità di leggere e punire le scelte difensive in primis quella di coach Zanetti di abbassare il quintetto e puntare sulla pressione del portatore di palla e sui cambi difensivi o show aggressivi sui pick and roll. I ragazzi di coach Velardo si adeguano e trovano abbastanza facilmente situazioni di post basso sia con gli esterni che con gli interni. Il successivo adattamento dei padroni di casa di raddoppio viene battuto con gli scarichi sul perimetro per tiri da 3 punti aperti. Ne consegue quindi un parziale di 14 – 0 in poco più di 3 minuti di gioco che sostanzialmente indirizza non solo la frazione ma anche la partita.

Terzo quarto: resilienza.
Il secondo tempo si apre con l'ennesimo cambio difensivo di Azzano che nel logico e presumibile tentativo di rimonta alza la pressione a ¾ campo mettendo qualche granello di sabbia nei meccanismi di biancorossi che, non riuscendo a creare buone azioni in attacco, perdono diversi palloni scoprendosi alla transizione. Ad aggravare il momento non particolarmente felice per gli ospiti l'infortunio di Perico vero mattatore in post basso nel secondo quarto. La reazione della squadra è da SQUADRA, con il gruppo che si compatta e trova nuovi interpreti. Il clima nel rettangolo di gioco si scalda con diversi “contatti gratuiti” che il duo arbitrale ha gestito in modo non del tutto impeccabile lasciando spazio a continue, reiterate proteste che hanno fatto trascorrere più tempo a parlare che a giocare.

Quarto quarto: la convinzione.
Nonostante ancora qualche pallone di troppo perso banalmente, o la fretta di tirare dopo pochi secondi appena superata la non irresistibile prima linea di difensiva allungata azzanese, Almenno acquisisce sempre più consapevolezza dei propri mezzi isolandosi anche dalle nuove continue lamentele verso gli arbitri dei giocatori di casa. L'ultimo tentativo di rimonta locale è una zona 3 -2 che non sortisce gli effetti sperati perché superato il primo momento di difficoltà Almenno trova le giuste contromisure soccombendo di un solo punto nel quarto in cui Azzano trova la maggior parte dei punti dalla lunetta per un bonus ( forse unica vera pecca) speso troppo velocemente.

Ottima prestazione in una gara in cui tutti gli uomini a disposizione sono stati positivamente ruotati dai coach Velardo/Arrigoni ottenendo delle discrete risposte. In una serata molto positiva e che ci si augura possa essere il viatico per una stagione diversa da quella fino ad ora vissuta, le imperfezioni tecniche passano sicuramente in secondo piano.

Bravi tutti!

Prossimo appuntamento: domenica 29 gennaio, in casa, ore 18:30 contro Aurora Trescore Balneario

#wearealmenno

Dettaglio allenamenti dal 30 Gennaio al 5 Febbraio 2023
[]
PROSSIMA PARTITA PROMOZIONE: 29/01/2023 h 18:30
[]
keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie